Galleria Borghese eng.
Galleria Borghese - Roma
tour operator Argiletum Tour Roma
 
Galleria Borghese Roma

Galleria Borghese, Roma

Il Casino Borghese venne costruito per il cardinale Scipione Caffarelli Borghese da Giovanni Vasanzio e Flaminio Ponzio.
Gli autori dell'epoca narrano sempre con ammirazione della ricchezza pomposa della villa ed anche della celebre Galleria di statue e pitture collocate nell'edificio. La raccolta artistica della villa originaria, nel corso dei tempi, fu aumentata ed arricchita, principalmente all'inizio del XIX sec. quando il Duca Marcantonio Borghese fece fare alcuni lavori di scavo sul territorio dei possessi della famiglia che fruttarono numerose statue antiche. Oltre a ciò molti principi e nobili, i quali volevano contribuire alla rinomanza della raccolta, offrirono importanti opere d'arte. Ma all'inizio del sec. XIX la raccolta ebbe una considerevole perdita a causa del matrimonio avvenuto nel 1803 fra il Duca Camillo Borghese e la sorella di Napoleone, Paolina Bonaparte, di rinomata bellezza. In tale occasione l'mperatore persuase il cognato ad offrire alcuni oggetti per il Louvre di Parigi.

Il gruppo del Ratto di Proserpina è anche una creazione di Bernini giovane.
In queste due figure oltre al movimento della giovane atterrita è meravigliosa l'elaborazione tecnica del marmo: la mano che stringe la coscia tocca carne calda e molle di donna. Sotto la superfice marmorea si sente quasi la pulsazione del sangue e tutta la vibrazione dei nervi nell'espressione dello spavento. Questa vita e realtà palpitanti caratterizzano anche il gruppo di Apollo e Dafne nel quale l'artista ravviva il momento in cui la bella Dafne sfuggente al dio Apollo si tramuta in lauro. Vediamo l'azione della repentina trasformazione, la corteccia comincia a coprire la giovane e sulle mani levate in alto ondeggiano già i rami del lauro.
Le tracce di questo mondo inquieto scompaiono nelle opere di Canova, vissuto cento anni dopo Bernini. La figura sdraiata della Venere vincitrice rappresenta la bella duchessa Borghese e mostra l'influenza del neoclassicismo. Questo nuovo stile che voleva liberare l'arte dal movimento inquieto ed esagerato del barocco per farlo ritornare alla tranquillità ed immobilità antica. Così egli rappresenta in Paolina, una bellezza fredda ed esageratamente precisa.

Al pimo piano sono raccolte anche opere di Caravaggio quali la Madonna dei Palafrenieri, in cui inserisce persone vere nella storia antica. Davide con la testa di Golia, dipinto nel 1610, anno della sua morte, che profeticamente rappresenta se stesso nella testa del gigante. Bacchino malato, ancora un autoritratto ricco di simbolismi nefasti. San Girolamo, vestito con un mantello rosso simile ad una porpora cardinalizia, chiaro omaggio al cardinale Scipione Borghese.
La galleria di pitture è estremamente importante perché vi sono rappresentate le differenti scuole del Rinascimento e del Barocco italiano e straniero con opere eccellenti. Tra le grandi opere la Deposizione di Cristo di Raffaello esguito nel 1507. Commissionato dalla principessa Atalanta Baglioni,in ricordo del figlio morto prematuramente. Altra opera eccellente è la Danae di Correggio maestro di Parma del periodo tra il 1530-32, l'amor sacro e l'amor profano di Tiziano, che l'artista veneto creò da giovane, una delle pitture più preziose del mondo.

visitare la Galleria Borghese con gli itinerari di Argiletum tour Roma >>

localizza la Galleria Borghese sulla mappa interattiva di Roma

Antonio Canova - Venere Vincitrice (Paolina Borghese) 1801, marmo, cm.185,
Galleria Borghese, Roma
Antonio Canova - Venere Vincitrice (Paolina Borghese) 1801, marmo, cm.185,
Galleria Borghese, Roma
Caravaggio - Ragazzo con canestro
di frutta. olio su tela, cm. 70x67 Roma, Galleria Borghese
Caravaggio - Ragazzo con canestro di frutta olio su tela, cm. 70x67
Galleria Borghese, Roma

Activitaly | InfoRoma | Servizi turistici | Svbvra | Eventi | ActivCinema | Chi siamo | E-mail